Il Consiglio Superiore LLPP STC ha completato l’iter di approvazione delle linee guida di qualificazione per i materiali compositi FRP-FRCM-CRM. Allo stato attuale pertanto e per una migliore comprensione della normativa per committenti, clienti, imprese, geni civili, USR, Provv. OOPP, progettisti, direttori lavori e collaudatori ,riassumiamo con la presente il quadro complessivo a cui attenersi ai sensi di legge:

1)FRP sistemi di rinforzo con tessuti e lamelle in carbonio a matrice polimerica (resina).

Come noto dal luglio 2015 è in vigore l’obbligo dei CVT (ex CIT) rilasciati dal Ministero per il loro impiego nel mercato nazionale .

Il 29 maggio 2019 è stato emanato l’aggiornamento della linea guida di qualificazione FRP che include anche sistemi di tessuti in acciaio UHTSS e fibre di basalto. Solo per questi sistemi (acciaio e basalto) precedentemente non normati l’obbligo del CVT scatta dal giugno 2020. Nel periodo transitorio di un anno e fino al giugno 2020 tali prodotti di acciaio e basalto possono essere impiegati nei cantieri secondo la seguente disposizione ministeriale che prevede l’invio di apposita dichiarazione del fabbricante come segue:

“Viene previsto un periodo transitorio di 12 mesi, entro il quale, esclusivamente per quanto concerne l’impiego di compositi a matrice polimerica (FRP) rinforzati con fibre di acciaio o di basalto, i Fabbricanti che abbiano presentato al Servizio Tecnico Centrale istanza di CVT per compositi realizzati con le suddette fibre, nelle more del rilascio o diniego del certificato, possono commercializzare i medesimi prodotti per i quali è stata richiesta la certificazione; in tal caso, tutte le forniture devono essere accompagnate da una apposita dichiarazione – resa sotto la propria responsabilità – che i sistemi in questione sono conformi alle disposizioni della Linea Guida di cui all’art. 1 del presente decreto”

Invece per i sistemi FRP in carbonio rimane l’obbligo immediato dei CVT per il loro utilizzo in cantiere su tutto il territorio nazionale.

2)FRCM sistemi di rinforzo a matrice inorganica (malte, reti in fibra, tessuti in acciaio UHTSS)

L’8 gennaio 2019 è stata emanata la linea guida di qualificazione FRCM. Per questi sistemi di rinforzo FRCM l’obbligo del CVT scatta dal gennaio 2020. Nel periodo transitorio di un anno e fino a gennaio 2020 tutti i sistemi FRCM possono essere impiegati nei cantieri secondo la seguente disposizione ministeriale (nota integrativa DM del 20 maggio 2019) che prevede l’invio di apposita dichiarazione del fabbricante come segue:

“Viene previsto un periodo transitorio di 12 mesi, entro il quale per quanto concerne l’impiego di compositi a matrice inorganica FRCM , i Fabbricanti che abbiano presentato al Servizio Tecnico Centrale istanza di CVT per compositi realizzati con le suddette fibre, nelle more del rilascio o diniego del certificato, possono commercializzare i medesimi prodotti per i quali è stata richiesta la certificazione; in tal caso, tutte le forniture devono essere accompagnate da una apposita dichiarazione – resa sotto la propria responsabilità – che i sistemi in questione sono conformi alle disposizioni della Linea Guida di cui all’art. 1 del decreto 8 gennaio 2019”

3)CRM sistemi di rinforzo a rete preformata in matrice polimerica per intonaci armati

Il 29 maggio 2019 è stata emanata la linea guida di qualificazione CRM. Per questi prodotti di rinforzo CRM, l’obbligo del CVT scatta dal giugno 2020. Nel periodo transitorio di un anno e fino al giugno 2020 tali prodotti possono essere impiegati nei cantieri secondo la seguente disposizione ministeriale che prevede l’invio di apposita dichiarazione del fabbricante come segue:

“Viene previsto un periodo transitorio di 12 mesi, entro il quale per quanto concerne l’impiego di compositi a rete preformata in matrice polimerica per intonaci armati CRM, i Fabbricanti che abbiano presentato al Servizio Tecnico Centrale istanza di CVT per compositi realizzati con le suddette fibre, nelle more del rilascio o diniego del certificato, possono commercializzare i medesimi prodotti per i quali è stata richiesta la certificazione; in tal caso, tutte le forniture devono essere accompagnate da una apposita dichiarazione – resa sotto la propria responsabilità – che i sistemi in questione sono conformi alle disposizioni della Linea Guida di cui all’art. 1 del presente decreto”

Ricordiamo altresì che tutti i sistemi FRP-FRCM-CRM vanno considerati per impiego nelle costruzioni esistenti ai sensi delle NTC18.

———————————————————————————————————–

Nota di G&P Intech:

Ricordiamo che G&P intech produce 9 sistemi FRP in carbonio certificati di cui ai CVT e alle schede tecniche al link http://www.gpintech.com/prodotti/frp-system/

I softwares di calcolo FRPsoftware e FRPnode scaricabili gratuitamente dal sito www.gpintech.com contengono già nel menù a tendina tutti i sistemi in carbonio certificati CVT.

Per quanto riguarda gli FRCM G&P intech produce tutti i principali sistemi oggetto della linea guida ed in particolare reti in vetro AR G-NET , reti in basalto B-NET , reti in carbonio C-NET , tessuti in acciaio galvanizzato e inox UHTSS STEEL NET G-I304 , malte in calce LIMECRETE, a reattività pozzolanica CONCRETE ROCK S e cementizia CONCRETE ROCK V-V2 marcate CE, connettori, di cui alle schede tecniche al link http://www.gpintech.com/prodotti/frcm-srg-system/

Il software di calcolo FRCMwall scaricabile gratuitamente dal sito www.gpintech.com contiene nel menù a tendina tutti i sistemi FRCM già certificati a livello universitario ed oggetto di certificazione ministeriale.

Per quanto riguarda i CRM G&P intech produce i sistemi oggetto della linea guida ed in particolare reti preformate GFRP RG NET BA, connettori ad L RG FIX 10 e angolari E-corner in fibra , malte in calce LIMECRETE, a reattività pozzolanica CONCRETE ROCK S e cementizia CONCRETE ROCK V-V2 marcate CE, di cui alle schede tecniche al link http://www.gpintech.com/prodotti/frcm-srg-system/